Dossier Formativo – La proposta di Luigi Conte

Il Dossier Formativo è lo strumento di programmazione e valutazione del percorso formativo del singolo operatore (individuale) o del gruppo di cui fa parte (equipe o network professionale). Questa è la definizione data dall’Accordo Stato-Regioni del 1 agosto 2007.

Durante la seconda edizione del Forum ECM di Cernobbio, Luigi Conte – coordinatore della quarta sezione della Commissione Nazionale sulla formazione Continua – ha presentato la proposta di Dossier Formativo che prenderà vita tra breve e che ha già avuto diverse fasi sperimentali.

Si tratta di un sistema molto semplificato, come illustra Conte, che classifica le competenze delle professioni sanitarie in tre macroaree:

–          Competenze tecnico specialistiche: competenze esercitate individualmente o negli ambiti organizzativi previsti dal Dlgs 229/99, dai contratti Nazionali di Lavoro e dagli atti aziendali. Inoltre, vanno ricomprese le competenze generali sanitarie, ossia le conoscenze cliniche e assistenziali del proprio profilo sanitario, delle norme generali e del contesto operativo in cui si opera.

–          Competenze di processo relazionali/comunicative: competenze inerenti alla capacità di relazione/comunicazione con pazienti, colleghi, direzioni, istituzioni, cittadini e gruppi di lavoro.

–          Competenze di sistema organizzativo/gestionali e situazionali e di ruolo: competenze relative alle modalità con cui le competenze tecnico professionali vengono applicate nel contesto lavorativo

Le tre macroaree descritte andranno a confluire nel Dossier Formativo che sarà Individuale e di Gruppo.

Il Dossier Formativo Individuale si avvarrà di quattro sezioni documentabili:

–          Anagrafica:

  • Profilo anagrafico con l’indicazione del profilo professionale
  • Collocazione operativa
  • Curriculum dell’operatore

–          Programmazione: il fabbisogno formativo individuale definito in rapporto al profilo e alle aree di competenza dell’operatore e alle caratteristiche dell’attività clinico-assistenziale svolta

–          Realizzazione/Evidenze: evidenze relative all’attività di formazione effettuata

–          Valutazione: valutazione periodica da parte del singolo professionista e delle Strutture legittimamente autorizzate

Il Dossier Formativo di Gruppo si avvarrà, invece, di cinque sezioni:

–          Elementi di contesto/struttura del servizio:

  • Mission di servizio
  • Caratteristiche dell’attività clinico-assistenziale
  • Professionalità coinvolte
  • Tipologia  del destinatario dell’attività professionale
  • Sistema delle relazioni interne ed esterne

–          Obiettivi formativi di gruppo: in riferimento agli elementi della precedente sezione, all’analisi del fabbisogno formativo e al  bilancio di competenze del gruppo

–          Programmazione formativa di gruppo che dovrà tener conto:

  • delle aree e dei campi di apprendimento specifici e caratteristici della UO o del Dipartimento,
  • dei bisogni individuali e professionali espressi nei dossier individuali.( Rilevazione del fabbisogno)
  • delle  tre  aree delle competenze  previste nel Dossier
  • delle  Aree di miglioramento necessarie

–          Realizzazione/evidenze: la documentazione  delle attività formative realizzate sarà registrata in un Report di Gruppo

–          Verifica periodica (annuale/triennale) di processo:

  • verifica iniziale riguardante l’analisi dei fabbisogni di formazione e  il Piano di Formazione di Gruppo .
  • verifica annuale/pluriennale

Il supporto utilizzato sarà esclusivamente informatizzato con alcune differenze tra DFI e DFG, riguardanti la collocazione, la conservazione e l’accesso ai dati.

Dossier Informativo Individuale:

–          Collocazione: all’interno del portale COGEAPS

–          Conservazione: a cura del COGEAPS

–          Accesso ai dati:

  • Lettura: Direttori di U.O., Dipartimento, Azienda
  • Inserimento e Modifica: Professionista
  • Certificazione DFI: Presidente di Ordine/Collegio/Associazione professionale o suo delegato

Dossier Informativo di Gruppo:

–          Collocazione: database aziendale/regionale

–          Conservazione: a cura del Responsabile del Sistema Informativo aziendale/regionale

–          Accesso ai dati:

  • Lettura: Professionisti afferenti alla struttura o legittimamente autorizzati
  • Inserimento e Modifica: Dirigente afferente alla struttura o suo delegato
  • Approvazione DFG: Atto formale del Direttore U.O., Dipartimento, Azienda

Per una versione complessiva e chiara del Dossier Formativo vi invitiamo a visionare l’immagine sottostante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: